Vivendo convinto dei valori open-source di trasparenza e partecipazione, lo scopo del brand Mozilla è intercettare il gusto della community.

a cura di Matteo Bonanno

La maggior parte di noi conosce Mozilla Firefox. È un web browser, spesso annoverato assieme a Chrome e Safari tra le scelte più popolari degli utenti, soprattutto nelle community che si occupano di design e sviluppo.

Johnson Banks



Mozilla ha collaborato con la rinomata agenzia Johnson Banks per lavorare sul rebranding della compagnia. Il rebrand è avvenuto in pubblico. Mozilla ha deciso di condividere l’intero processo e Johnson Banks ha pubblicato tutti i progressi step by step fino al risultato finale.

Si può seguire la trasformazione dell’identità del brand sul blog di Mozilla. L’intero iter è pubblico, dalla formulazione della strategia, alla grafica fino alla creazione dei nuovi asset.

Questo metodo è stato applicato anche al brand più famoso dell’azienda digitale: Firefox. La scorsa estate, infatti, è iniziato il processo di rebranding del browser di casa Mozilla e dell’ecosistema di app che lo contornano.

Mozilla branding

Sul blog dedicato, Mozilla spiega alcuni punti importanti dell’operazione: non intendono fare crowdsourcing – e quindi non cercano soluzioni da parte della community – non ci saranno votazioni e a nessuno sarà richiesto di produrre nulla gratuitamente. Vivendo convinti dei valori open-source di trasparenza e partecipazione, il loro scopo è quello di intercettare il gusto e le idee della community e capire cosa pensa. Chiunque può esprimere la propria opinione in merito commentando i post del blog.

Mozilla Open Design

Vengono sviluppati due sistemi paralleli e viene chiesto il feedback che dovrà basarsi sui seguenti criteri:

Questi sistemi danno la sensazione tipica di Firefox?

C’è coesione grafica?

I sistemi trasmettono le caratteristiche di velocità, sicurezza e innovazione di cui Firefox è simbolo?

La logica di design potrà adattarsi a prodotti futuri?

Questi sistemi suggeriscono la posizione di Mozilla come compagnia che dà priorità alle persone sul profitto?

Lo scopo finale non è solo quello di rendere partecipi gli utenti al percorso di rebranding ma anche di creare una nuova immagine della compagnia che “renda orgogliose” l’azienda e la community. L’intera esperienza di rebranding di Mozilla è entusiasmante se seguita in tempo reale e getta le basi di un nuovo standard per le aziende digitali.

SIMILAR ARTICLES