Formazione indoor e outdoor: come rompere gli schemi

In un mercato dove la parola chiave è “Rivoluzione Digitale“, la prima criticità che si riscontra è l’attitudine e la capacità delle persone di trasformarsi velocemente e di conseguenza abbandonare le proprie abitudini.

 

La forza dell’esperienza nel cambiamento

La esperienziale è una metodologia efficace per migliorare l’apprendimento e le attività aggregative dei propri collaboratori perché aiuta le persone a sperimentare e allenarsi in situazioni nuove, acquisendo una più profonda consapevolezza dei propri comportamenti e abilità personali.

Abbinare la formazione più classica in aula ad attività outdoor consente di mettere alla prova le individualità del proprio team in luoghi diversi dalla realtà professionale quotidiana, usando approcci meno didattici ma che valorizzano alcune come la comunicazione, la leadership, il team working, il problem solving e la gestione del tempo.

 

Perché è così importante l’esperienza?

Partiamo dalla definizione di esperienza: dal lat. experientia, der. di experiri: v. esperire, è la  conoscenza diretta, personalmente acquisita con l’osservazione, l’uso o la pratica, di una determinata sfera della realtà (vocabolario Treccani).

Nonostante la scienza abbia sostenuto sino alla metà del ’900 che il nostro cervello, non fosse più in grado di crescere e modificarsi dopo la prima fase di sviluppo giovanile, le ricerche successive hanno invece dimostrato che, attraverso l’esperienza e la conoscenza, può modificare le sue funzionalità, creando nuove connessioni, durante il corso di tutta la nostra esistenza.

Occorre dunque abituarci ad essere più dinamici e reattivi, accogliendo ogni momento di apprendimento come un’opportunità per migliorare le nostre abilità cognitive, facendo esperienza ogni giorno con qualcosa di nuovo, abbandonando quella “comfort zone” quotidiana fatta delle solite cose e delle stesse modalità perché “Solo chi percorre nuove strade vede nuovi orizzonti.” 

 

Vuoi saperne di più? Clicca qui

 

 

 

About the Author

Dopo percorsi professionali nel settore commerciale, nel 1989 fonda una società di ricerche marketing, formazione e consulenza che negli anni si è specializzata nel mondo retail, attualmente presente con il brand Cavalieri Retail. La società ha realizzato oltre 2.000 progetti nel settore della distribuzione operando in diversi segmenti del mercato e formato 40.000 persone per i maggiori brand italiani e internazionali.
E’ docente di master specialistici nelle principali Business School e Università italiane. Da 30 anni scrive sulle principali testate del mondo della distribuzione fisica e digitale ed è autore di “Un desiderio chiamato retail“.