ETT negli anni si è espansa in Italia e oltremanica pur fermamente decisa a mantenere il suo cuore pulsante nel quartiere del Ponente Genovese dimostrando come si possa fare impresa rimanendo un’eccellenza tutta italiana.

a cura di Matteo Bonanno

ETT: DA GENOVA A LONDRA SOLUZIONI TECNOLOGICHE A 360°

Giovanni Verreschi

Nel 1996 nel quartiere di Sestri Ponente, a Genova, nasce uno studio associato di ingegneria, in pratica uno spin-off dell’Università di Genova – come lo definisce Giovanni Verreschi socio fondatore dell’azienda – che nel giro di soli quattro anni si trasforma in un’impresa che oggi dà lavoro a 130 persone.

Nel 2000, quindi, nasce a tutti gli effetti ETT, i suoi ingeneri si specializzano nello sviluppo di software per la pubblica amministrazione iniziando l’informatizzazione dei Centri per l’impiego grazie al Sistema Informativo Lavoro. Nel 2007 la piattaforma sviluppata da ETT viene adottata come modello dal Ministero del Lavoro e diventa punto di riferimento per tutta la pubblica amministrazione.

Il 2008 è l’anno della nascita della divisione New Media che da allora si occupa di allestimenti interattivi, digital heritage e comunicazione creativa.

I settori in cui le installazioni e le soluzioni sviluppate dall’azienda trovano spazio sono molti e vanno dagli eventi ai musei passando per il turismo e ovviamente per il retail. Gli strumenti utilizzati, poi, sono sempre studiati ad hoc per offrire la migliore esperienza possibile.

Realtà Virtuale, Digital Signage, Realtà Aumentata, Touch Technology e sviluppo di applicazioni la fanno da padrone nella progettazione delle soluzioni proposte dall’azienda.

Mirror Cube Bulgari, Design Week 2018

Negli anni ETT ha collaborato con alcuni dei più importanti brand italiani e internazionali. Dal mondo della moda con l’installazione per lo stand di Bulgari, durante la Milano Design Week 2018, di un cubo di specchi contenente fotocamere che permettevano lo scatto di un selfie a 360° al mercato delle supercar con l’allestimento del Museo Lamborghini a Sant’Agata Bolognese con un utilizzo massiccio di pannelli touch e contenuti in realtà virtuale e aumentata.



Due installazioni permanenti di Digital Signage create da ETT si possono trovare a FICO Eataly World a Bologna.

La prima è uno spazio creato per Noberasco – azienda ligure produttrice di frutta secca e disidratata – che si compone di uno stand di 20 metri quadrati completamente costruito in legno ed acciaio patinato. Le unità multimediali al suo interno raccontano la produzione di frutta secca nel corso dei più di cento anni di storia del brand.

Noberasco

 Il layout si compone di due postazioni touch con informazioni riguardanti le materie prime utilizzate nella produzione, quattro tablet per la realtà aumentata che, tramite scan di un QR code presente sul packaging dei prodotti ne mostrano le caratteristiche in maniera dettagliata, e un monitor con postazione di realtà virtuale che portano il visitatore in un tour degli impianti di produzione.

Il secondo grande stand è dedicato proprio a Lamborghini ed è un ‘world showcase’ che racconta la storia del marchio, la leggenda ed il Museo. Consiste in un’area di cinquantaquattro metri quadrati allestita con gusto contemporaneo in linea con l’immagine del brand ed offre un’esperienza multimediale.

Utilizzando video emozionanti, tre chioschi verticali raccontano la storia dei prodotti e spiegano le diverse autovetture. Due di questi mostrano, all’interno di teche, un volante da corsa e un cerchione, collegando l’installazione alla realtà, accompagnata da eleganti effetti di luce. Il tutto è coadiuvato da un touch-table su cui passano diversi contenuti riguardanti l’ecosostenibilità, il ciclo di produzione e tutte le novità riguardanti il Museo di Sant’Agata Bolognese.

ETT negli anni si è espansa in Italia ed oltremanica con diverse sedi, di cui una a Londra, ma nonostante questo è fermamente decisa a mantenere il suo cuore pulsante nel quartiere del Ponente Genovese, dimostrando come si possa fare impresa e innovazione rimanendo orgogliosamente un’eccellenza tutta italiana.

SIMILAR ARTICLES