Cosa ci aspettiamo per il 2020?

Per l’economia italiana il 2019 è stato un anno difficile. La contrazione dei consumi ha contribuito a far nascere sentimenti generali di sfiducia verso il futuro.

Tuttavia, lo scenario attuale offre un vasto spazio di sviluppo per coloro che vogliono spogliarsi delle ansie e di abitudini ormai acquisite. Oggi, chi è in grado di raccontare una storia ha gli strumenti e i mezzi per farcela: è dai momenti più difficili, infatti, che possono nascere le migliori opportunità.

Nonostante questa premessa, per noi di Cavalieri Retail il 2019 è stato un anno importante: siamo cresciuti, ci siamo focalizzati sulla digitalizzazione, sull’organizzazione interna e sulla nostra identità di Brand con l’obiettivo di comunicare al meglio il nostro posizionamento sul mercato. Abbiamo collaborato con nuovi clienti come Estée Lauder, Marina Rinaldi e Woolrich, a prova del fatto che siamo riconosciuti in ambito retail, come azienda in grado di costruire Customer Experience innovative.

il 2020 un anno di opportunità

I nostri obiettivi per il nuovo anno sono il naturale proseguimento di ciò che è stato fatto ad oggi: acquisire ulteriori strumenti in ambito di sviluppo di Customer Experience e di People Journey per saper comunicare e coinvolgere efficacemente i propri dipendenti e creare esperienze di acquisto sempre più emozionanti, ampliare la presenza di Cavalieri Retail a livello internazionale e definire nuovi concept identitari per i Brand.

“Il mio augurio?  Non smettere mai di vivere i cambiamenti con entusiasmo e propositività e lavorare sodo per creare nuove opportunità di successo.”

Quindi…

 

 

About the Author

Dopo percorsi professionali nel settore commerciale, nel 1989 fonda una società di ricerche marketing, formazione e consulenza che negli anni si è specializzata nel mondo retail, attualmente presente con il brand Cavalieri Retail. La società ha realizzato oltre 2.000 progetti nel settore della distribuzione operando in diversi segmenti del mercato e formato 40.000 persone per i maggiori brand italiani e internazionali.
E’ docente di master specialistici nelle principali Business School e Università italiane. Da 30 anni scrive sulle principali testate del mondo della distribuzione fisica e digitale ed è autore di “Un desiderio chiamato retail“.